Durazzano (BN) – Chiesa dell’Annunziata

Le prime notizie certe sulla chiesa dell’Annunziata risalgono al 1499 quando i Domenicani presero possesso di un convento e di una chiesa così titolata costruita su un terreno donato nel 1497 da Antonio della Ratta. Anche a Caserta (1498, per il tramite di Caterina della Ratta, cugina di 2° grado di Antonio) e a Maddaloni (1499, su pressione dei Carafa) i Domenicani subentrarono alle locali Università installandosi in chiese intitolate “Ave gratia plena” certamente presistenti (quella di Maddaloni sorta nel 1318; di quella casertana non è nota la data di fondaziome ma forse è anch’essa trecentesca ). Ciò induce ad ipotizzare che anche l’AGP di Durazzano fosse, in origine, un luogo di culto laicale sorto per iniziativa di una confraternita o della Università, affiancato da strutture assistenziali (ospedale, brefotrofio, conservatorio per fanciulle etc.) come nei numerosissimi casi simili noti per Terra di Lavoro. Il complesso fu restaurato ai primi del 1700 del secolo XVIII conservando l’abside poligonale tardogotica. Il declino iniziò con la soppressione del convento (1807) e il passaggio della proprietà al Comune. Nel 1929 crollò la cupola e, per incuria, pochi anni dopo fu completamente abbandonata divenendo presto un rudere. Grazie a don Michele Meccariello iniziò il restauro che l’ha recuperata alla fruizione religiosa e culturale, sebbene modificata rispetto alla struttura originaria (articolata in tre navate su pilastri ad arcate, quattro cappella laterali per ogni navata, transetto non sporgente) e con una copertura moderna. Numerose e di pregio le opere d’arte conservate: Madonna con Bambino (legno, sec. XIII), affresco manieristico (scoperto nel restauro) con i santi domenicani e affreschi tardobarocchi (di ambito solimenesco) nell’abside, interessanti tele del 1700 (Madonna del Rosario, San Domenico, Annunciazione), stucchi e affreschi coevi raffiguranti le Virtù Cardinali e la Giustizia, fonte battesimale in marmo (1700).

[Testo e immagini: Pietro Di Lorenzo (giugno 2017)]

Precedente Durazzano (BN) - Chiesa di Santa Maria Capocasale Successivo Alvignano (CE), Chiesa di Santa Maria di Cubulteria (San Ferdinando)